Gianni SOFRI

Già docente di Storia dei paesi afroasiatici, di Storia moderna e di Storia Contemporanea presso gli Atenei di Bologna e di Sassari.

 

Gianni Sofri è nato a Staranzano (Gorizia) nel 1936. In gioventù ha vissuto fra Trieste, Taranto, Pisa, Roma e Torino. Dal 1961 vive a Bologna. Ha studiato presso la Scuola Normale Superiore di Pisa e si è laureato in Lettere nel 1958. Ha lavorato per alcuni anni come redattore per la Casa editrice Zanichelli. Ha insegnato per 41 anni (con un intervallo di due anni all'Università di Sassari) presso le Facoltà di Magistero (ora Scienza della Formazione) e di Scienze politiche (Scienze internazionali e diplomatiche, Forlì) dell'Università di Bologna, dal 1961 al 2002, quando è andato in pensione. É stato successivamente Assistente volontario di Storia contemporanea, Professore incaricato di Storia dei paesi afroasiatici e di Storia moderna, Professore ordinario di Storia contemporanea, quindi di Geografia politica ed economica. Tra le sue opere: Il modo di produzione asiatico. Storia di una controversia marxista (Torino, Einaudi,1969, nuova edizione 1974, traduzioni in Germania, Spagna, Svezia, Brasile); Direzione (e stesura di ampie parti) di un Corso di geografia per le scuole medie (Bologna, Zanichelli, 1976); Gandhi e Tolstoj (in collaborazione con P.C. Bori, Bologna, Il Mulino, 1985); Gandhi in Italia (Bologna, Il Mulino, 1988); Gandhi e l'India (Firenze, Giunti, 1995, traduzioni in Francia, Regno Unito e Stati Uniti). Ha collaborato a numerosi giornali ("Reporter", "l'Unità", "Il Resto del Carlino", attualmente "Il Messaggero") e riviste (fra le altre, "Rivista Storica Italiana", "Rassegna Storica del Risorgimento", "Studi Storici", "Passato e Presente", "Studium", "Humanitas", "il Mulino", "Quaderni Piacentini", "Una città", "L'Indice", "Testimonianze", "i Martedì"). E' stato condirettore della "Rivista di storia contemporanea". Negli ultimi anni, ha tenuto conferenze, dibattiti, interventi a convegni, lezioni a corsi di aggiornamento su temi come: la geopolitica e l'evoluzione dei rapporti internazionali, la Cina e l'India contemporanee, le problematiche dei diritti umani nel mondo e dell'incontro-scontro fra culture diverse, questioni di metodologia e didattica della storia e della geografia. Ha compiuto viaggi di studio a Parigi e a Londra, negli Stati Uniti e in Cina; ha tenuto un breve corso di storia contemporanea d'Italia all'Università di Algeri nel 1974. Nel 2004 è stato eletto al Consiglio comunale di Bologna come indipendente nella lista dei Democratici di Sinistra; e successivamente, Presidente del Consiglio comunale stesso.


Argomenti []