Politica

Tutti i diritti sul testo sono dei rispettivi autori.
Ogni riproduzione anche parziale dell’opera deve essere preventivamente autorizzata.

Conflitti e contraddizioni nel Bangladesh sull’orlo di una crisi costituzionale »

Pakistan: tra nazionalismo e terrorismo »

Autore: 

L’Afghanistan alle urne: tra vecchie logiche e speranze di cambiamento »

Autore: 

Le ambizioni di grande potenza dell’India »

Le ragioni della vittoria di Modi »

Narendra Modi ha vinto le cruciali elezioni nello stato indiano del Gujarat nonostante la dissidenza interna al suo stesso partito, il BJP, e nonostante il mancato appoggio di quelle che, tradizionalmente, sono le truppe d’assalto del BJP, cioè le organizzazioni extra-parlamentari del fondamentalismo indù.

Carisma, neoliberismo e persecuzione religiosa »

La straordinaria vittoria riportata da Narendra Modi nelle elezioni in Gujarat, lo scorso dicembre, è stata spiegata da molti commentatori con il carisma dell’uomo.
Ma in cosa consiste questo carisma?

I molti nemici di Narendra Modi »

Ci sono concrete possibilità che la convincente vittoria riportata nelle elezioni statali del dicembre scorso da Narendra Modi, il leader del BJP nello stato del Gujarat, porti ad un riallineamento della politica indiana a livello nazionale.

Sul buon uso dell’assassinio in India »

Lo scorso dicembre, nello stato indiano del Gujarat, situato a nord di Bombay, si sono tenute le elezioni per il rinnovo dell’Assemblea legislativa, cioè del Parlamento locale.

L'assassinio di Benazir Bhutto »

Andrea Carbonari è un analista specializzato nelle politiche estere e di sicurezza dei paesi dell'Asia Meridionale, collaboratore di A.R.G.O. (Analisi e Ricerche Geopolitiche sull'Oriente, un'associazione che studia le dinamiche geopolitiche dell'area che va dal Medio Oriente all'Asia Meridionale) e della rivista telematica «Equilibri.net». Quadrante lo ha intervistato sull’assassinio di Benazir Bhutto, avvenuto a Rawalpindi il 27 dicembre 2007.